INFORMATICA

Produzione Snella: Una Guida Completa

La Lean manufacturing è una filosofia realizzabile nella gestione in cui l’obiettivo è quello di generare la massima efficienza con il minimo spreco – sia che si tratti di tempo, risorse, manodopera o logistica. L’azienda deve valutare il loro costo di produzione o di servizio in base al valore aggiunto per il cliente. Tutto ciò che non aggiunge valore per il cliente è definito come Spreco.

Toyota è il pioniere di questo concetto – utilizzando quello che viene chiamato metodo One Piece Flow, dove solo il mantra “un pezzo alla volta”, che aveva aumentato la loro efficienza in termini di tempo e flessibilità. Questo approccio ha portato a molte tecniche di miglioramento – MED, Poka Yoke Poka, Kanban, Ishikawa, 5S Lean Management, Kaizen, Value Stream Mapping e altro ancora.

James P. Womack ha trascorso un po’ di tempo in Giappone e ha osservato questa tecnica, descrivendo in seguito nel suo libro i 5 Principi del Toyota Production System

  • Definire il valore del cliente:

Il cliente è l’ultima parola sul valore aggiunto. Se il cliente ha accertato un’attività che gli conferisce un valore aggiunto, essa viene definita come valore aggiunto. 3 modi o determinare:

  • Aggiunta di valore per il cliente al prodotto/servizio
  • Valore aggiunto per l’azienda
  • Gestione dei rifiuti – che è determinata dalle seguenti domande
  • L’attività particolare desiderata dal cliente è il prodotto/servizio?
  • Il cliente si sentirà a suo agio a farsi pagare?
  • Aggiungerà valore all’azienda rispondendo alle domande di cui sopra come un Sì?
  • Ridurrà il rischio d’impresa?
  • Il valore per il cliente sarà compromesso in caso di interruzione dell’attività?
  • È obbligatorio per legge o per regolamento?

Womack ha indicato 7 tipi di rifiuti di gestione

  • Trasporto
  • Fornitura
  • Movimento
  • Tempo di attesa
  • Sovrapproduzione
  • Sovra-trattamento
  • Errori o difetti

 

  • Identificare il flusso del valore:

Una Value Stream Map è uno strumento di mappatura arricchito di dati che inizia con il Desiderio del Cliente e finisce come Soddisfazione del Cliente sul suo diagramma di flusso. Il VSM viene misurato allo stato attuale del flusso e impostato come parametro del futuro obiettivo da raggiungere.

  • La perfezione dovrebbe essere l’obiettivo:

In un’organizzazione che segue il metodo della Lean Manufacturing, ogni dipendente è incoraggiato a identificare gli scarti di gestione e a cercare di eliminarli, aumentando l’efficienza ogni giorno.

  • Creare il flusso:

Il flusso dovrebbe far sì che le attività si svolgano in un processo, invece che in funzioni, riducendo il tempo di attesa, il margine di errore e la ripetizione.

  • Le attività dovrebbero essere eseguite con il metodo “pull’ invece di “push”:

Le attività devono essere eseguite solo su richiesta del cliente, non gravare su di esso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *