BLOGCONSULENZA FISCALEFINANZARisparmio EnergeticoRistrutturazioniSERVIZI

Pubblicata in Gazzetta Ufficiale la nuova Legge Finanziaria 2020

Pubblicato il

Finalmente è stata pubblicata in gazzetta ufficiale la nuova Legge Finanziaria 2020, dopo il via libera definitivo della Camera.

Ma quali sono le principali novità? Vediamole punto per punto:

  1. stabilizzazione aumento dell’Iva: per tutto il 2020 l’Iva agevolata rimarrà al 10% e l’aliquota ordinaria al 22%. Tuttavia, l’aumento dell’Iva sarà previsto a partire dal 2021, la cui aliquota dell’Iva agevolata raggiungerà il 12%, mentre l’aliquota ordinaria sarà pari al 25% nel 2021 ed, infine pari al 26,50% a partire dal 2022;
  2. proroga spese di riqualificazione energetica: anche per il 2020 è prevista la proroga per la detrazione che riguarderà la riqualificazione energetica, per la quale il Contribuente potrà beneficiare del 65% – 50%, a seconda del tipo di intervento realizzato. Per capire come funziona la detrazione delle spese di riqualificazione energetica è possibile visitare Bonus riqualificazione energetica;
  3. proroga spese di recupero del patrimonio edilizio e bonus mobili ed elettrodomestici: come per le spese di riqualificazione energetica, anche per le spese sostenute per interventi di recupero del patrimonio edilizio è prevista la proroga per tutto il 2020. In tal caso, il Contribuente potrà beneficiare di una detrazione del 50% suddivisa in 10 quote annuali di pari importo fino ad un massimo di euro 96.000 per ogni unità abitativa. Analogo discorso vale per il bonus mobili ed elettrodomestici per il quale è stata prorogata la detrazione fiscale in favore del Contribuente;



  4. industria 4.0 e l’innovazione delle imprese: oltre alla proroga dell’iper e super ammortamento ed i un credito d’imposta per tutte le imprese che intendono realizzare un progetto ambientale, all’interno del testo definitivo della Finanziaria 2020 è previsto un nuovo credito d’imposta per l’investimento in beni strumentali nuovi. L’insieme di questi crediti d’imposta appositamente generati in favore del Contribuente si collocano nel progetto “industria 4.0”;



  5. cuneo fiscale: nel testo definitivo della Finanziaria 2020 è stato introdotto un Fondo per la riduzione del carico fiscale sui lavoratori dipendenti con una dotazione di 3 miliardi di euro per l’anno 2020 e di 5 miliardi di euro annui a decorrere dal 2021. L’obiettivo è ridurre il cuneo fiscale dei lavoratori.



  6. regime forfettario: fermo restando l’applicazione delle attuali e vigenti norme che regolano il regime forfettario, il Legislatore ha introdotto, in capo ai professionisti ed imprese individuali che applicano questo regime di favore un sistema di premialità per chi decide di applicare la fatturazione elettronica, nonché l’esclusione per i redditi di lavoro dipendente eccedenti l’importo di 30.000 euro lordi.

Se ti è piaciuto l’articolo che hai letto, molti altri sugli adempimenti fiscali sono disponibili presso il sito dello Studio Giannini dove potrai trovare diverse informazioni utili nella sezione news e contattarmi per prendere un appuntamento o richiedere un preventivo gratuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *